L’INDUSTRIA CHE VERRÀ:
SENSIBILE, RESILIENTE,
CAPACE DI INNOVARE